Parliamone X

Il nostro ufficio aspetta una tua chiamata

contattaci

X

Parliamone

X
View results on a new page

Shirtracer: ciclo di produzione più efficiente grazie a Kornit

Nel 2008 è iniziata la storia di successo di Shirtracer, giovane azienda di Fürth, in Germania. L’idea era semplice ma allo stesso tempo brillante e di successo: con il suo strumento di progettazione online, Shirtracer consente ai suoi clienti di dare libero sfogo alla fantasia e stampare motivi personalizzati sui tessuti preferiti.

Kevin Marschall CEO Shirtracer
Kevin Marschall, Shirtracer CEO

Dai primi lavori stampati nel salotto di casa, l’azienda si è fatta strada ed è diventata un attore importante del settore ed è tuttora guidata da Kevin Marschall, oggi CEO di Shirtracer GmbH. Raggiunta la capacità di produzione massima, era necessario trovare una nuova soluzione. Nel maggio del 2017, Shirtracer ha fatto un altro passo avanti rendendo professionale il suo processo di produzione attraverso l’acquisto della sua prima Kornit Avalanche Hexa R: “Mentre cercavamo una nuova macchina, ci siamo imbattuti in Kornit e ci siamo convinti all’istante. Abbiamo guardato tutti i video su Facebook e Instagram, e ci siamo accorti rapidamente che Shirtracer e Kornit sarebbero stati una coppia perfetta”.

 

Presentazione della Kornit Avalanche Hexa R

Sono state le caratteristiche tecniche del sistema a convincere l’azienda. “Per raggiungere una maggiore produttività e ottenere una migliore qualità e colori più saturi, abbiamo deciso di investire in una Kornit Avalanche Hexa R”, spiega Kevin Marschall. Realizzazione rapida e qualità di stampa perfetta sono da sempre l’obiettivo di Shirtracer, per evadere gli ordini dei clienti in tempi record. La prima macchina ha superato così rapidamente le aspettative che l’azienda ha deciso di ordinare altre Kornit Avalanche Hexa R. Ora ci sono quattro Kornit Avalanche Hexa R al lavoro nello stabilimento di produzione di Shirtracer GmbH.

Un sistema di stampa, migliaia di possibilità

 

Grazie alle diverse palette di stampa, il portfolio di Shirtracer è praticamente illimitato: pagliaccetti per neonati, grembiuli, borse di iuta, magliette sportive e tanto altro ancora. La Kornit Avalanche Hexa R consente di stampare su praticamente qualsiasi tipo di tessuto, inclusi cotone, poliestere, tessuto misto cotone-poliestere, LycraⓇ, viscosa, seta, cuoio, jeans, lino, lana e così via.

“Alla fine, ciò che conta è ottenere il migliore risultato per il cliente finale, ovvero ottenere prodotti di eccellente qualità”.

 

Shirtracer Case Study

Grazie alla stretta collaborazione tra Kornit e Shirtracer è possibile sfruttare appieno le funzionalità della Kornit Avalanche Hexa R.

La registrazione dei lavori è totalmente automatizzata, ogni passaggio è regolato alla perfezione e il ciclo è pianificato minuziosamente. Kevin Marschall descrive così il flusso di lavoro: “Nel migliore dei casi, un ordine può essere pronto per la spedizione in un’ora, e questa è la nostra specialità”. Gli ordini vengono ricevuti da un sistema centralizzato e immediatamente registrati. Quindi entra in azione un sistema perfettamente sincronizzato: i picker prelevano i supporti di stampa in magazzino, mentre il Line-Manager esegue la scansione del lavoro di stampa e lo invia alla hot folder della macchina. Con movimenti rapidi gli stampatori possono azionare la macchina in modo preciso. Grazie al corso di formazione, il team di Shirtracer conosce ogni funzione della macchina e utilizzarla è un gioco da ragazzi. È così facile che persino il capo aiuta durante i periodi di punta stagionali.

 

Shirtracer Avalanche Hexa R

Da quando è iniziata la collaborazione con Kornit, Shirtracer GmbH ha ampliato la sua area di attività: il marchio Shirtracer è dedicato al settore B2C, il cui approvvigionamento viene effettuato mediante un negozio online e mercati propri come Amazon. Grazie alla creazione del marchio Dropshirt sono ora disponibili prodotti anche per il mercato B2B.
Mediante il canale supplementare rosso-verde, la Kornit Avalanche Hexa è in grado di stampare un 30% di colori in più. Kevin Marschall è convinto: “Ciò fa per noi un’enorme differenza. Questo spettro di colori più ampio ci consente di stampare tutti i colori Pantone e tutti i logo aziendali. Ora abbiamo la possibilità di conquistare il mercato”.